Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘metafore del freddo’ Category

le infinite cose che vorrei fossero
andate in altro modo: non c’è tempo
non c’è tempo per rimediare al fato
non ho più fiato, anzi: ho la tosse

Annunci

Read Full Post »

intrasgredibile imperdonabile

inattuale inefficace inetta

inapplicabile insostituibile

intollerabile ineludibile

incompatibile inverosimile

inaccettabile inagibile

intrattabile infelice illusa

incivile  inadatta inoffensiva

incurabile

Read Full Post »

lo storpio che sogna
vola alto e nei suoi sogni
arriva così lontano
che al risveglio è stordito
e non riesce a parlare
noi su due gambe
corriamo incontro
ogni giorno
alla nostra rovina
e di quei mondi sognati
non sapremo mai niente

Read Full Post »

la vestizione della (foca) monaca

vestirsi il mattino
è un supplizio
il corpo libero
dilatato sparso
va raccolto e ricomposto
amorevolmente
come una salma
gli occhi guardano
vogliosi abiti
che non metterà
mai più
sceglie calze nere fitte
tacchi medi un abito
castigato – cosa ha fatto
poveretto? – grigio topo
nero marron glacé:
una foca o una monaca
una foca monaca
[ne assume a tratti
le movenze legate
accelerazioni scatti
lei, che fu ballerina]

Read Full Post »

derive fighettare in vista!
virare di babordo
accostare, alla fonda, così.
scendere. è ora di
calafatare
fatalmente il gozzo.

Read Full Post »

vengo qui a difesa

nel cavo calmo

come una tana

romita e lontana

sentendomi illesa

scampata di un palmo

alla febbre quartana

che svapora la terra

Read Full Post »

mi manchi
mi manchi tanto
non sai quanto!
[ti manco quel tanto
che ti riempia
quello sgradevole
buchetto nella folla
dei tuoi cortigiani]

Read Full Post »

Older Posts »