Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘piccolo alfabeto del malumore’ Category

L’indifferenza e l’inattingibilità

dei luoghi malabitati dagli umani

(dismesse vie di lemuri desolati

caseggiati cantieri abbandonati

iati di cemento tra cosa e cosa

musei a cielo aperto cariatidi

di onnipotenti banche onnipresenti):

aspiro a un mondo sempre più lontano.

Read Full Post »

La tentazione è forte:

l’incertezza e il tormento

di questi anni di latta,

che sminuzzano la pazienza

anche ai santi, fanno fare

cose stupide, come chiedersi

se questo o quello non fosse accaduto,

come sarebbe se per esempio invece.

Read Full Post »

Non vendo tegami, né pentole:

senza coperchi men che meno.

Il grande Venditore le ha piazzate

in ogni casa: ci cuociono le anime

che lui si mangerà.

Ho una nuova paideia, da qualche parte,

se qualcuno sapesse che farsene.

Non la vogliono: non attacca.

 

 

Read Full Post »

C’è un posto al mondo

un u-topos odioso

abitato da uomini

potenti e concupiscenti

che fottono laggiù in basso

con il rischio di clonarsi

in mille piccoli nani bastardi.

Era un bel paese, Galaad.

Read Full Post »

Fandònia, sorella di Fantàsia,

terra di storie infinite,

dove anche Atreju ha trovato

la sua ingiusta collocazione.

Moderato e cattolico, popolare e di destra

l’elettore di Fandònia aspetta

la rivelazione del Verbo,  il nulla che avanza,

e il Fortunadrago.

Read Full Post »

Non posso, proprio non posso trattenere

oltre il fiato compresso nei polmoni.

Si sta inzuppando da anni di schifezze:

devo prendere aria e sputare il rospo-morbo.

Inspirai a fondo ch’ero fanciulla!

Ci vuole una bella espirazione,

e che non mi sbagli e mi tocchi,

un’altra volta,  un’espiazione.

Read Full Post »

Una strada a senso unico

un nastro srotolato ad infinitum

un tapis roulant

dell’anemia dell’anima,

dissanguamento senza fine.

L’inizio, i tuoi denti

affondati qui,

sotto il mento.

 

 

Read Full Post »

Il mio è un sistema nervoso antipatico:

dalle sinapsi traboccano ormoni

tossica barriera e trabocchetto

al fiele del mondo.

Sto all’erta, i nervi contratti

in nodi scorsoi per le vene

in cui scorre l’ ira

su pallide tracce ematiche.

Read Full Post »

« Newer Posts