Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘settenari del dis-agio’ Category

distanza abissale
è tutto ciò che resta
il pensiero m’assale
che non vi sia più festa

Read Full Post »

cultura: etimo incerto.
tura il culo, stringi,
non lasciarlo aperto.

Read Full Post »

ci si stanca di tutto
si dimentica quasi
tutto: io lo so bene

Read Full Post »

insomma alla fin fine
smacchiato e lucidato
rimesso in carreggiata
l’angiul delle vecchine
ritorna candidato.
che grande buffonata!

Read Full Post »

il corpo arrugginito
la mente ben oliata
segno di divergenza
oramai innescata
tempo di farmi mito
o solo obsolescenza

Read Full Post »

ho fatto una cazzata!
era solo uno scherzo!
tirare un calamaio
in petto al maestro
tirar sassi dal ponte
usar l’aria compressa
sono la stessa cosa.
se ammazzi una persona
se manchi di rispetto
son giochi da ragazzi.
eddai, in fin dei conti,
ha combinato un guaio
ma è un bravo ragazzo!
è solo un po’ maldestro.
[nel mondo ch’è spettacolo
che sono tre minuti
– tre – di cattivo gusto?]

Read Full Post »

piove da ieri sera
ininterrottamente
sembra autunno/inverno:
sia io che il tempo
abbiamo una brutta
cera. dicono curati,
eh? accuratamente!
di fronte agli scherzi
crudeli di natura
[maggio che fa ottobre]
non c’è nessuna cura:
c’è solo questo piangere
dal cielo desolato
e il pensiero che dio
non m’abbia mai amato

Read Full Post »

se il mondo è fatto a scale
(c’è chi scende e chi sale)
non ho capito ancora
tra scendere e salire
chi debba più patire

Read Full Post »

a muovermi nel mondo
mi servono parole
complicate di grado
superiore allo zero.
mai un discorso sincero:
giro col manuale
dei metalogismi
litoti paradossi
antifrasi eufemismi
per non turbar la prole
e certi sciocchi adulti

[sotto la scorza flebile
allignano gli insulti]

 

 

Read Full Post »

chi sale sulla giostra?
io resto a terra: forza,
su, mettiti in mostra!

Read Full Post »

Older Posts »